Mattino fosco.

Mille spine premono su una superficie liscia,
lasciando tumefatto ciò che prima appariva limpido.
Cento trappole scattano nel buio di stanze gelide,
riscaldate solo da fiati ansiosi, nascosti, impauriti.
Dieci gocce di pioggia bagnano una finestra sporca,
annunciando tempeste, soffocando sorrisi.
Una cosa, solamente una, si desidera dolorosamente,
ma una coltre pesante nasconde la luce
e il lamento delle stelle esplode.

Annunci

Informazioni su Ehipi

"Attualmente non mi conosco" (Alda Merini) Vedi tutti gli articoli di Ehipi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: