Il lieto fine relativo

Alla fine di ogni storia il cattivo viene sconfitto, il vigliacco si dà alla fuga, il meno virtuoso capisce di essere diverso. Alla fine questi personaggi vanno via, ma nessuno racconta di loro. Il sipario si cala sugli eroi, sull’amore, sulla vittoria, e i perdenti rimangono solo un ricordo lontano, il battito mancato di un’ansia preconfezionata. Così, il sipario è calato su di te e sulla tua storia. Gli occhi degli altri hanno seguito le tue peripezie, il tuo dolore e, come in ogni romanzo di formazione che si rispetti, il conseguimento finale della tua vittoria. Gli applausi tuonano improvvisamente per te.
Inchino, sorriso.
Si chiude il sipario.
Si riapre.
Gli applausi continuano.
Inchino con sorriso.
Sorriso.
Si richiude il sipario. Il cattivo della storia rimane dietro le quinte. Anche lui si inchina, ma non sorride. Non aspetta la fine degli applausi per andare via. Vorrebbe ricordare agli spettatori che senza di lui non esisterebbe nessun finale positivo. Ma in ogni lieto fine non c’è spazio per gli sconfitti, i cattivi, i meno virtuosi.
Inchino senza sorriso.
E allora addio, la mia parte nella storia finisce qui.

Annunci

Informazioni su Ehipi

"Attualmente non mi conosco" (Alda Merini) Vedi tutti gli articoli di Ehipi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: