Mi innamoro ancora

“Una strada al crepuscolo, e i fari a rincorrersi. Molta gente intorno, un po’ distratta nel portare a spasso i pensieri. Una panchina alberata, un libro e un caffè tardivo, ma dormirai quella notte, in fondo lo sai. Una vita migliore. Un incontro, un sorriso. Affermazioni intelligenti, conversazioni interessanti. Degli sguardi che dicono tutto ma in fondo non dicono nulla. Sorrisi di marmo. Quel pezzo di puzzle al suo posto e un orizzonte infinito di miliardi di pezzi. La corsa e l’ebbrezza. Il sudore dell’eccitazione. Una pioggia cade leggera, e non bagna. Cammini sull’ossigeno, leggera non è solo la pioggia. Il cielo è spento dalla luce elettrica, ma le stelle son lì, ne senti il respiro. La punta degli stivali appare più scura, ma si asciugherà domani sotto un timido sole. Hai imparato l’arte di saper parlare, e i pensieri sono veri, sono forti. Stai imparando a danzare senza evitare le pozzanghere, sono così belle, ci puoi vedere l’infinito. Una strada al crepuscolo. Mi riconosci da lontano, in fondo ne valgo la pena. Mi stringi la mano mentre un piede si tuffa in una pozzanghera. Spruzzi di acqua, come spruzzi di vita.”
Mi innamoro ancora, e lo faccio ogni giorno. È un circolo. Ogni giorno, della vita che immagino, ancora mi innamoro.

Annunci

Informazioni su Ehipi

"Attualmente non mi conosco" (Alda Merini) Vedi tutti gli articoli di Ehipi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: